Slide Left Slide Right

 

Cerca Ville, Ville lusso e Appartamenti in Affitto in Sicilia, nelle località più belle: al Mare, in Città o in Campagna

HOME       

Direct Contact

Ville di Lusso in SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville di lusso in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Ville in affitto - SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Appartamenti - Dependance - Case vacanzaWeek in Sicily, Vi propone Appartamenti in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'IsolaVille e Appartamenti in Affitto in Sicilia

CATANIA

"La Sicilia è il paese delle arance, del suolo fiorito la cui aria, in primavera, è tutto un profumo... Ma quel che ne fa una terra necessaria a vedersi e unica al mondo, è il fatto che da un'estremità all'altra, essa si può definire uno strano e divino museo di architettura."
Guy de Maupassant

Brevi Cenni Storici

L'antica Katane fu fondata intorno al 729 a.C. da coloni Calcidesi guidati da Tucle, dal dominio dei quali venne tolta nel 476 a.C. da Gerone I di Siracusa che la chiamò Aitna (Etna). Nel 461 i catanesi riconquistarono la città restituendole l'originario nome. Nel 403 a.C. fu espugnata da Dionigi che la saccheggiò rendendo schiavi gli abitanti.Nella prima metà del IV sec. subì il dominio Cartaginese e la tirannia di Mamerco, da cui la liberò nel 339 Timoleonte. Fu la volta dei romani che la conquistarono nel 263 a.C. Alla caduta dell'Impero Romano la Sicilia venne conquistata nel VI secolo dagli Ostrogoti di re Teodorico il Grande, che si occupò della ricostruzione delle mura della città, utilizzando le pietre che costituivano l'anfiteatro romano. Venne in seguito conquistata dai Bizantini, e nella prima metà del IX secolo dai musulmani. Nel 1071 conquistata dai Normanni visse un'era di rinnovato splendore, per poi essere ancora una volta distrutta ad opera degli Svevi nel 1195. Con l'avvento della Dinastia Aragonese, Catania ebbe un periodo particolarmente felice, testimoniato soprattutto per la nascita del "Siculorum Gymnasium" che rappresentò per secoli l'unica Università siciliana. Nella seconda metà del XVII secolo la storia di Catania è legata alle numerose sciagure causate dal vicino Monte Etna, colate laviche e terremoti, l'ultimo dei quali nel 1693 causò la morte di circa ventimila persone e ridusse la città in un cumulo di rovine. Dopo la catastrofe, la rifondazione, che, in ogni caso, non prescinde dal tessuto antico, anche per il sopravvivere di diversi edifici, le mura, le absidi del Duomo, il Castello Ursino.

Monumenti e Chiese

Cattedrale di Sant'Agata
Chiesa della Badia di Sant'Agata, via Vittorio Emanuele II
Chiesa di Sant'Agata la Vetere, via Santa Maddalena

Chiesa di Sant'Agata alla Fornace o di San Biagio, P.zza Stesicoro

Chiesa di San Francesco, P.zza San Francesco custodisce le spoglie di Eleonora d'Angiò
Chiesa di San Benedetto, via Crociferi
Chiesa di San Domenico, P.zza S. Domenico
Chiesa di San Giuliano, via Crociferi
Monastero e Chiesa di San Nicolò l'Arena, P.zza Dante
Chiesa di San Placido, P.zza S. Placido
Monastero della Santissima Trinità, via Vittorio Emanuele
Basilica Maria Santissima dell'Elemosina (regia Cappella), via Etnea
Santuario di Santa Maria dell'Aiuto, Via S. M. dell'Aiuto
Palazzo degli Elefanti (sede del Municipio), P.zza del Duomo

Palazzo del Seminario dei Chierici, P.zza del Duomo
Fontana dell'Amenano, P.zza del Duomo
Palazzo Biscari, via Biscari
Palazzo Manganelli, P.zza Manganelli
Palazzo del Toscano, P.zza Stesicoro
Palazzo Reburdone, via Vittorio Emanuele II
Palazzo Gravina Cruyllas, P.zza San Francesco
Palazzo Bruca, via Vittorio Emanuele II
Palazzo Fassari Pace, via Vittorio Emanuele II
Palazzo Valle, via Vittorio Emanuele II
Villa Cerami, via Crociferi, (sede della facoltà di Giurisprudenza)
Porta Uzeda, via Beato Giuseppe Dusmet

Porta Ferdinandea, detta Porta Garibaldi, costruita nel 1768, P.zza Palestro
Fontana dell'Elefante
Convitto nazionale Mario Cutelli
Acquedotto Romano
Anfiteatro Romano
Antiquarium regionale del Teatro Romano
Casa di Sant'Agata
Chiesa di San Gaetano alle Grotte
Chiesa di Sant'Agata al Carcere

Circo Romano
Foro Romano
Mausoleo Romano del Carmine
Naumachia
Necropoli
Odeon
Pietra del Malconsiglio
Pozzo di Gammazita
Terme Achilliane
Terme dell'Acropoli
Terme dell'Itria
Terme della Rotonda
Terme dell'Indirizzo
Teatro Romano
Tomba di Stesicoro

Percorsi Naturalistici
Riserve Naturali e percorsi naturalistici di magnifica bellezza vicini a Catania:
Bosco Santo Pietro,
La Timpa di Acireale,
Oasi del Simeto,
Isola Lachea,
Percorsi naturalistici sull'Etna
Miti e Leggende
Aci e Galatea
Aci era un pastorello che viveva lungo i pendii dell’Etna.
Galatea, che aveva respinto le proposte amorose di Poliremo, lo amava. Poliremo, offeso per il rifiuto della ragazza, uccide il suo rivale nella speranza di conquistare la sua amata. Ma Galatea continua ad amare Aci.
Nereide, grazie all’aiuto degli dèi, trasforma il corpo morto di Aci in sorgenti d’acqua dolce che scivolano lungo i pendii dell’Etna. Non lontano dalla costa, vicino l’attuale Capo Mulini, esiste una piccola sorgente chiamata dagli abitanti del luogo "il sangue di Aci" per il suo colore rossastro.
Piazza Teatro Massimo fondino
Etna, da Agnone bagni fondino2
Teatro Vincenzo Bellini, interno fondino3
Etna in eruzione , vista da Taormina fondino4
Acireale notturna fondino5
Acicastello alba fondino6
Catania festa di Sant'Agata fondino7