Slide Left Slide Right

 

Contatto Diretto

Cerca Ville, Ville lusso e Appartamenti in Affitto in Sicilia, nelle località più belle: al Mare, in Città o in Campagna

HOME       

Ville di Lusso in SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville di lusso in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Ville in affitto - SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Appartamenti - Dependance - Case vacanzaWeek in Sicily, Vi propone Appartamenti in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'IsolaVille e Appartamenti in Affitto in Sicilia

 
 

PALERMO

S. Patrono Santa Rosalia, 15 Luglio

Brevi Cenni Storici

E' posta in una verde conca protesa verso il mare, circondata da una corona di monti; i più antichi insediamenti risalgono alla Preistoria, il primo stanziamento urbano fu costituito nei sec. VIII-VII a.C. da una colonia Fenicio-Punica che sfruttò come porto l'insenatura della cala, di qui il nome Panormus"tutto porto" attribuito dai Greci.Con la conquista dei Romani nel 254 a.C. la città vide il declino del proprio prestigio. Fu conquistata dagli Arabi nell'881 che, fecero della città il principale centro dell'isola, l'impetuosa espansione urbanistica formò la fisionomia fondamentale dei suoi quartieri. Nel 1072 fu conquistata dai Normanni e fu capitale dal 1130 del nuovo regno. Con la dominazione Sveva nel 1195,la città conquistò ulteriore prestigio come residenza dell'Imperatore Federico II, che privilegiò Palermo quale centro letterario, filosofico e scientifico. Con la guerra del Vespro nel 1282 e con il succedersi del dominio Aragonese a quello Angioino, iniziò la decadenza di Palermo che, da capitale si trovò ad essere città decentrata. Passata la Sicilia sotto il domino Spagnolo, Palermo diventò sede del vicerè. Agli inizi del XVII sec. ebbe inizio l'esperienza barocca palermitana, durante la quale la città si trasformò profondamente attraverso un processo di rinnovamento edilizio che, esaltò i fasti del potere nei due secoli di predominio ecclesiastico e feudale. Durante l'età Borbonica, Palermo fu scossa dai moti popolari, fin quando il 27 Maggio del 1860 Garibaldi con i Mille entrarono nella città, ed il 6 Giugno fu la resa definitiva dei Borboni, il 21 Ottobre, l'annessione al Regno d'Italia.

MONUMENTI e Chiese
Chiosco Ribaudo, Piazza Verdi
Colonna dell'Immacolata, Piazza S. Domenico
Fontana del Garraffo, Piazza Marina
Fontana del Genio di Palermo, Piazza Rivoluzione
Fontana Pretoria, Piazza Pretoria
Il Palchetto della Musica, Piazza Castelnuovo
La Vucciria di Guttuso, Piazza Marina
Palazzo Ajutamicristo, Via Garibaldi
Chiaramonte Steri, Piazza Marina
Palazzo delle Poste, Via Roma
Palazzo Mirto, Via Merlo
Palazzo Sclàfani, Piazza Vittoria
Palazzo Senatorio, Piazza Pretoria
Palazzo Speciale Raffadali, Via Giuseppe Mario Puglia
Palazzo Ugo delle Favare, Piazza Bologni
Porta Felice, Via Butera
Porta Nuova, Corso Vittorio Emanuele
Qanat, Via Gaetano La Loggia
Teatro Politeama, Piazza Ruggero Settimo
Cappella dei Falegnami (1627) Via Maqueda
Cappella Palatina (1143) Piazza Indipendenza
Cattedrale (1185) Corso Vittorio Emanuele
Chiesa dei SS. Quaranta Martiri Pisani alla Guilla (1608) Piazza dei SS. Quaranta Martiri
Chiesa del Monastero delle Cappuccinelle (1750) Via delle Cappuccinelle
Chiesa del Ss. Salvatore (1528) Corso Vittorio Emanuele
Chiesa della Madonna dei Rimedi dei Carmelitani Scalzi (1610) Piazza Indipendenza
Chiesa della Madonna dell'Itria ai Cocchieri (1596) Piazzetta Chiesa Cocchieri
Chiesa della Magione (Ss. Trinità) (1191) Piazza Magione
Chiesa della Martorana (S.Maria dell'Ammiraglio) (1143) Piazza Bellini
Chiesa dell'Immacolata Concezione al Capo (1610) Via Porta Carini al Capo
Chiesa di Casa Professa (Chiesa del Gesù) (1578) Piazza Casa Professa
Chiesa di Maria SS. della Mercede al Capo (1482) Via Cappuccinelle
Chiesa di S. Agostino (1275) Via S. Agostino
Chiesa di S. Antonio Abate Magno (1220) Via Roma
Chiesa di S. Cataldo (1154) Piazza Bellini, (Cavalieri del Santo Sepolcro)
Chiesa di S. Caterina (1580) Piazza Bellini
Chiesa di S. Chiara (1340) Piazza S. Chiara
Chiesa di S. Cristina La Vetere (1174) Vicolo dei Pellegrini
Chiesa di S. Domenico (1640) Piazza S. Domenico
Chiesa di S. Eulalia dei Catalani (1537) Via Argenteria Nuova
Chiesa di S. Francesco d'Assisi (1277) Piazza S.Francesco d'Assisi
Chiesa di S. Francesco Saverio (1710) Piazza S. Francesco Saverio
Chiesa di S. Gioacchino al Collegio Maria all'Olivella (1727) Via Patania
Chiesa di S. Giorgio dei Genovesi (1576) Piazza S. Giorgio dei Genovesi
Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti (1148) Via dei Benedettini
Chiesa di S. Giovanni dei Lebbrosi (1071) Via Cappello
Chiesa di S. Giovanni dei Napoletani (1526) Corso Vittorio Emanuele
Chiesa di S. Giuseppe Cafasso (1765) Via dei Benedettini
Chiesa di S. Giuseppe dei Teatini (1645) Piazza Pretoria
Chiesa di S. Gregorio Papa (1688) Via Porta di Carini
Chiesa di S. Ignazio Martire all'Olivella dei Padri Filippini (1622) Piazza Olivella
Chiesa di S. Ippolito (orig.1267) Via Porta Carini
Chiesa di S. Maria degli Angeli (La Gancia) (1490) Via Alloro,
Chiesa di S. Maria dei Miracoli (1547) Piazza Marina
Chiesa di S. Maria del Carmine (1667) Piazza del Carmine
Chiesa di S.Maria della Catena (1490) Piazzetta delle Dogane
Chiesa di S. Maria della Pietà (1684) Via Torremuzza,
Chiesa di S. Maria in Valverde (1633) Piazza S. Giorgio dei Genovesi
Chiesa di S. Maria La Nuova (1534) Piazza S. Giacomo la Marina,
Chiesa di S. Matteo (1633) Corso Vittorio Emanuele,
Chiesa di S. Mattia ai Crociferi Via Torremuzza
Chiesa di S. Nicolò da Tolentino (1495) Via Maqueda,
Chiesa di S. Nicolo di Bari all'Albergheria (1330) Via Nunzio Nasi
Chiesa di S. Ninfa dei Crociferi (1601) Via Maqueda
Chiesa di S. Sebastiano (1516) Via del Noviziato
Chiesa di S. Stanislao Kostka (1705) Via del Noviziato
Chiesa di S. Teresa alla Kalsa (1686) Piazza Kalsa
Chiesa di SS. Pietro e Paolo Apostoli (1880) Via Bentivegna
Oratorio dei Bianchi (1505) Piazzetta dei Bianchi
Oratorio del Carminello (1609) Via Porta S. Agata,
Oratorio del SS. Rosario in S. Domenico (1574) Piazza S. Giorgio dei Genovesi
Oratorio di S. Caterina d'Alessandria (1638) Via Monteleone,
Oratorio di S. Cita (1603) Piazza S. Giorgio dei Genovesi
Oratorio di S. Filippo Neri (1593) Via Roma
Oratorio di S. Lorenzo all'Immacolatella (1570) Via dell'Immacolatella.
Percorsi Naturalistici

Il parco di Monte Catalfano, rappresenta una vera e propria oasi di pace, un angolo di vera natura poco distante dall'abitato di Bagheria; si estende lungo il complesso montuoso che comprende il Monte d'Aspra, Monte Catalfano e Monte Città, sede dell’antica città punica di Solunto.
I numerosi sentieri nelle zone in quota e, attraversando la macchia mediterranea le zone rimboschite che costituiscono meravigliosi percorsi panoramici, collegano grotte naturali che raggiungono le imboccature degli zubbi.

Monte Pellegrino e il Santuario di S. ROSALIA; Monte Pellegrino è la montagna dei palermitani, riferimento per i naviganti che tornavano da lontano. Custode di segreti secolari. Celebrato da Goethe e da tutti i viaggiatori che nel corso dei secoli hanno visitato Palermo.

Miti e Leggende

La baronessa di Carini

La leggenda narra della morte di Donna Laura Lanza che a soli 14 anni andò sposa, per volere del padre, al barone di Carini. Delusa dalla vita matrimoniale e da un marito impegnato nella cura della sua proprietà, la baronessa si innamora di Ludovico Vernagallo, e ne diventa l'amante. Scoperta dal marito e dal padre, Laura venne uccisa insieme a Ludovico. La stanza dell'assassinio, situata nell'ala ovest del castello, è crollata completamente e si narra che su una parete vi fosse l'impronta insanguinata della baronessa. Oggi ciò che rimane della leggenda è il fantasma di Laura, che si aggira senza pace nel castello e in una delle metope del torrione principale, proprio in direzione del luogo ove sorgeva l'ala ovest, l'impronta di una manina.

in lavorazione
in lavorazione
in lavorazione
Cefalù PA Promontorio di Torre Caldura fondino
Palermo Cupole di San Giovanni degli Eremiti fondino2
Palermo fondino3
Solunto Santa Flavia Palermo fondino4
Cefalù PA fondino5
Siculiana AG - spiaggia di Giallonardo fondino6
Cartina della Sicilia per visitare lsiti Archeologici e i monumenti Storici fondino7