Slide Left Slide Right

 

Contatto Diretto

Cerca Ville, Ville lusso e Appartamenti in Affitto in Sicilia, nelle località più belle: al Mare, in Città o in Campagna

HOME       

Ville di Lusso in SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville di lusso in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Ville in affitto - SiciliaWeek in Sicily, Vi propone ville in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'Isola

Appartamenti - Dependance - Case vacanzaWeek in Sicily, Vi propone Appartamenti in Affitto in SICILIA nelle zone più belle dell'IsolaVille e Appartamenti in Affitto in Sicilia

 

TRAPANI

Santo Patrono Sant'Alberto, 7 Agosto

Brevi Cenni Storici

Sorge all'estremità della costa nordoccidentale, all'origine dell'abitato è il villaggio sicano di Drepanon ("falce" in greco antico), la mitologia vuole che una falce caduta dalle mani di Cerere o di Saturno, quest'ultimo il tradizionale dio patrono della città, si mutò in una lingua di terra arcuata sulla quale sorse poi la città. Nell'VIII secolo a.C. divenne una delle principali basi dei Cartaginesi. Conquistata dai Romani nel 241 a.C., dopo la conquista della flotta punica alle Egadi, per Trapani ebbe inizio un lento declino che si protrasse sino all'età bizantina. Fu nel IX secolo d.C. con gli Arabi (che la chiamarono Itràbinis, Taràbanis, Tràpanesch), e poi con i Normanni che la conquistarono nel 1077 guidati da Ruggero II, che la città raggiunse un fervido sviluppo, florida nei commerci e nelle attività culturali, fu elevata al rango di città regia.

Tappa sulla rotta per le Crociate, alla fine del XIII secolo con Pietro D'Aragona, resistette valorosamente agli attacchi degli Angioini e dei Barbareschi. Nel XVI secolo Carlo V fece ristrutturare e ammodernare la cortina muraria e, con un profondo fossato e un canale navigabile, fece isolare la città dalla terraferma. Nel XVII secolo Trapani conobbe un periodo di decadenza soprattutto a causa delle insurrezioni dovute a carestie, come nel 1647 e nel 1670-1673, e della pestilenza nel 1624. Il XVIII secolo vide aumentare sensibilmente la popolazione trapanese che passò da circa 16.000 a 25.000 abitanti. Dalla seconda metà del Settecento inizia il Regno borbonico con il Regno delle due Sicilie (1738), che continuerà fino al 1860. I Borboni procedettero alla bonifica di alcune aree della città e al suo sviluppo urbanistico. In questo periodo i trapanesi si dedicano al commercio e all’industria del sale e alle tonnare. Trapani partecipò attivamente ai moti del 1848-1849, sanguinosamente repressi. Più tardi, Trapani sarebbe stata scelta come approdo per lo sbarco dei garibaldini nel maggio del 1860.

Monumenti e Chiese
Santuario Dell'Annunziata 1315-1332
Chiesa di S. Agostino XIV sec.
Chiesa di S. Domenico XIV sec.
Chiesa S. Maria del Gesù XVI sec.
Chiesa S. Maria Dell'Itria 1621
Chiesa della Badia Nuova XV sec.
Chiesa del Carmine 1578-1598
Chiesa del Collegio XVII sec.
Chiesa Cattedrale 1635
Chiesa del Purgatorio XVII sec.
Fonte di Saturno XVI sec.
Castello di Terra (resti) 1186
Torre di Ligny 1671
Palazzo della Giudecca '500
Palazzo Pepoli, sede museale è il trecentesco ex convento dei Padri carmelitani, ampiamente rimaneggiato tra il Cinquecento ed il Settecento.
Palazzo S. Gioacchino tardo-rinascimentale, ristrutturato nel sec. XVIII.
Palazzo delle Poste e Telegrafi 1924
Percorsi Naturalistici

Villa Comunale Margherita, impiantata nella seconda metà dell'800, si caratterizza per la lussureggiante vegetazione arborea, i magnifici ficus, aiuole e viali fioriti.
Monte Erice (m.715) a 15 chilometri da Trapani, offre un incantevole panorama della città sino alle isole Egadi.
Martogna, a metà costa fra Trapani ed Erice, rinomata località di villeggiatura dal magnifico panorama.
Salina, riserva delle saline, dove vivono varie specie di volatili autoctoni e, durante il periodo giusto è possibile ammirare stormi di fenicotteri rosa.
San Vito Lo Capo, Riserva Naturale dello Zingaro, l'aspetto più particolare della vegetazione è costituito dalla presenza di gariga a palma nana, popolata da 39 specie di uccelli tra cui il falco pellegrino, la poiana e il corvo imperiale; il mare e le spiagge, che si sviluppano lungo la costa per quasi sette chilometri, quasi tutte sabbiose dal un mare cristallino.

Miti e Leggende

Il Gigante Tifeo

La leggenda narra che, il gigante Tifeo osò sfidare gli dei, impadronendosi della sede del cielo perciò, condannato a sostenere con la mano destra Messina, con la sinistra Pachino e con le ginocchia Trapani, mentre sulla testa gli grava l’Etna; ed ogni qualvolta tenta di muoversi fa tremare l’intera isola, provocando quindi i terremoti.

Itinerari Archeologici
La provincia di Trapani fu abitata fin dall'antichità da Elimi, Fenici, Greci e Romani;
i ruderi di Selinunte fondata nel VII secolo a. C., rappresentano la massima espressione della la cultura greca e punica, uno dei siti archeologici più estesi al mondo. Venne distrutta dai Cartaginesi nel 409 a. C.
Marsala, nota in passato per il suo importantissimo porto punico che resistette agli attacchi di Dionigi, Timoleonte, Pirro e Roma, città fondata dai superstiti di Mozia.
Segesta, testimonia il passaggio degli Elimi in Sicilia.
Erice, antica città fenicia e greca, arroccata a 751 m di altezza del monte omonimo.
Le Cave di Cusa (o Rocche di Cusa) a Campobello di Mazara, cave di pietra caratterizzate da banchi di calcarenite, da cui veniva estratto il materiale per le costruzioni selinuntine; furono in uso dal VI secolo a.C. fino alla sconfitta dei greci da parte dei cartaginesi nel 409 a.C.
La grotta dell'Uzzo, nella Riserva naturale orientata dello Zingaro, uno dei più importanti siti preistorici dell'intera Sicilia, all'interno della grotta sono state rinvenute tracce di presenze umane risalenti a circa 10.000 anni fa.
Le Grotte di Scurati, a Scurati Comune di Custonaci, sono un antico insediamento preistorico, al suo interno un piccolo borgo di case, abitato dal 1819 fino alla metà del '900.
Mozia (o anche Mothia, Motya) sita sull'isola di San Pantaleo, nello Stagnone di Marsala. fu un'antica città fenicia.
Varie
in lavorazione
Varie
in lavorazione
Favignana Trapani fondino
Valderica Trapani fondino2
Giardini Naxos - Taormina fondino3
Le tre Baie a Taormina fondino4
Fondali marini fondino5
Siculiana AG - spiaggia di Giallonardo fondino6
Cartina della Sicilia per visitare lsiti Archeologici e i monumenti Storici fondino7